Nei dintorni

Nei dintorni

Sul territorio

Le emozioni provate sulla Marmolada non si spengono una volta scesi a valle, anzi, i percorsi attorno alla Regina delle Dolomiti sono molteplici e tutti molto panoramici.

Padon

Facilmente raggiungibile da Passo Fedaia con una breve passeggiata di 40 minuti, il Passo Padon è il punto di partenza ideale per due diverse escursioni: da una parte il Viel dal Pan, che porta fino al Passo Pordoi, tenendo sulla sinistra l’imponente massiccio della Marmolada con il suo ghiacciaio, dall’altra parte si possono raggiungere le Crepe Rosse e Mont da Laste.

Per chi invece non ha voglia di faticare, c’è sempre la seggiovia che dalla statale del Passo Fedaia porta fino al rifugio Passo Padon, dove potrai rilassarti al sole sulla terrazza con vista sulla Regina.

visitare marmolada
visitare marmolada

Valle Ombretta e Rifugio Falier

Un’altra passeggiata che porta alle pendici della Regina è quella della Valle Ombretta e del Rifugio Falier, bombardato dalle postazioni austro-ungariche di Punta Rocca durante la Grande Guerra. Un percorso di indubbia bellezza per grandi e piccini, che lungo il percorso potranno incontrare mucche al pascolo, asini e soprattutto le immancabili marmotte.

Il premio dopo tanta fatica? Una rifocillante pausa-merenda presso la Malga Ombretta, dove si può gustare il formaggio prodotto da Annamaria e Germano, che qui accudiscono le loro mucche, prima di proseguire verso il Rifugio Falier, dove Dante vi accoglierà con i suoi racconti e vi mostrerà le sue galline dalle uova colorate.

Sottoguda

Uno dei Borghi più Belli d’Italia è proprio in Comune di Rocca Pietore. Una piccola perla a oltre 1.000 m slm, caratterizzata dai suoi antichi fienili in legno, dalle case con i poggioli adornati di fiori e dalla sua chiesetta gotica, dedicata ai Santi Rocco, Sebastiano e Fabiano. In inverno, tutto si copre di neve e il paesaggio sembra uscito da una fiaba nordica. Da non perdere sono anche le botteghe artigiane dei maestri del legno e del ferro battuto, mestieri antichi rivisitati in chiave moderna.

visitare marmolada
visitare marmolada

Serrai di Sottoguda

La stretta gola dei Serrai che unisce l’abitato di Sottoguda a Malga Ciapela è la più suggestiva porta d’accesso alla Marmolada. Un canyon naturale di circa 2.5 km prodotto nei millenni dall’erosione dei ghiacci e dalle acque del torrente Pettorina.Una meraviglia unica nel suo genere nell’area delle Dolomiti e per questo divenuta riserva naturale protetta. Percorribili d’estate come d’inverno con sci, ciaspole o semplici scarponcini, i Serrai si presentano come una facile passeggiata per tutta la famiglia tra le pareti a strapiombo che li caratterizzano, d’inverno coperte da vere e proprie cascate di ghiaccio, paradiso degli Ice-Climbers. Fiaccolate, trenino, gare non competitive, meetings di arrampicata su ghiaccio sono solo alcune delle manifestazioni che il Consorzio Operatori Turistici Marmolada organizza nei pressi di questa gola.

Info: www.marmolada.com

Attenzione! La gola dei Serrai di Sottoguda è al momento chiusa per i lavori di ricostruzione della strada di accesso, come da ordinanza Nr. 58 del 07.12.2018.

Laste

Una delle frazioni più panoramiche del Comune di Rocca Pietore è Laste, con la sua chiesa gotica dedicata a San Gottardo, regala una vista privilegiata sul Civetta.

Incastonata fra prati e pascoli verdeggianti e grigie rocce dolomitiche, Laste è rinomata anche per la lavorazione e produzione di formaggi alpini, pluripremiati grazie alla sapienza della famiglia Dorigo, che custodisce i segreti della tradizione lattiero-casearia dolomitica.

Per informazioni e cartina, rivolgersi all’ufficio turistico di Sottoguda: www.marmolada.com
info@marmolada.com – Tel. 0437 722277

visitare marmolada

potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter