Curiosità

Da sapere e visitare in Marmolada

I SERRAI DI SOTTOGUDA

La stretta gola dei Serrai che unisce l’abitato di Sottoguda a Malga Ciapela è la più suggestiva porta d’accesso alla Marmolada. Un canyon naturale di circa 2.5 km prodotto nei millenni dall’erosione dei ghiacci e dalle acque del torrente Pettorina.  Una meraviglia unica nel suo genere nell’area delle Dolomiti e per questo divenuta riserva naturale protetta. Percorribili d’estate come d’inverno con sci, ciaspole o semplici scarponcini, i Serrai si presentano come una facile passeggiata per tutta la famiglia tra le pareti a strapiombo che li caratterizzano, d’inverno coperte da vere e proprie cascate di ghiaccio, paradiso degli Ice-Climbers. Fiaccolate, trenino, gare non competitive, meetings di arrampicata su ghiaccio sono solo alcune delle manifestazioni che il Consorzio Operatori Turistici Marmolada organizza nei pressi di questa gola. Info www.marmolada.com

MONUMENTI STORICI e BOTTEGHE ARTIGIANE

La Marmolada è il paradiso degli sportivi ma anche un luogo ricco di storia e tradizione, nonché tra i depositari degli usi e dei costumi della cultura ladina. Di notevole interesse la chiesa di Santa Maria Maddalena (1442) in stile gotico col campanile a guglia ghibellina che domina su Rocca Pietore; la chiesetta di Sottoguda (1486) in stile gotico, affacciata su una bella piazzetta circondata da rustici e vecchi fienili; la chiesa di San Gottardo a Laste (1863), posta su un piccolo colle in posizione panoramica da cui si domina gran parte della sottostante vallata dell’Alto Cordevole; il santuario di Santa Maria delle Grazie (1947), impreziosito da opere di famosi artisti contemporanei. Nell’incantevole paesino di Sottoguda meritano una visita le botteghe artigiane del legno e le fucine dei maestri del ferro battuto.

LA BELLUNESE

Con i suoi 12 km di lunghezza e i 1810 m di dislivello risulta essere la pista più lunga delle Dolomiti. Da Punta Rocca porta direttamente a Malga Ciapèla – stazione di partenza degli impianti – e grazie ai collegamenti con le piste del Padon e Porta Vescovo si immette nello spettacolare carosello sciistico del Dolomiti Superski ( www.dolomitisuperski.com ) che offre 1200 km di piste servite da quasi 450 impianti di risalita.

SULLA NEVE CON I BAMBINI

Divertimento per tutta la famiglia con l’originale itinerario “La volpe ti guarda” da percorrere a piedi o con le ciaspole alla scoperta delle tradizioni e dei lavori di un tempo: un percorso naturalistico di circa 4 km che si snoda quasi interamente nel bosco lungo il torrente Pettorina con possibilità di ristoro (tempo di percorrenza medio: 1 ora e 45 minuti). Tra i boschi di Malga Ciapela, il Kinderheim “La casetta incantata di Biancaneve” accompagna i bambini in una realtà da fiaba con animatori in costume tradizionale, giochi e mille sorprese.

CINEMA

Numerosi registi hanno scelto la Marmolada e/o i Serrai di Sottoguda per ambientare i loro film. Tra questi ricordiamo “Marco Polo, “Cliffhanger”, che mette in luce uno Silvester Stallone nei panni della guida alpina, “L’Ultima neve di primavera” e “Black Tunnel”. Info: http://www.dolomiti.org/Ita/articolo.php?idArticolo=124&value=stay

SHARE...Share on FacebookPin on PinterestShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn