Curiosità

Da sapere e visitare in Marmolada

I SERRAI DI SOTTOGUDA

La stretta gola dei Serrai che unisce l’abitato di Sottoguda a Malga Ciapela è la più suggestiva porta d’accesso alla Marmolada. Un canyon naturale di circa 2.5 km prodotto nei millenni dall’erosione dei ghiacci e dalle acque del torrente Pettorina.  Una meraviglia unica nel suo genere nell’area delle Dolomiti e per questo divenuta riserva naturale protetta. Percorribili d’estate come d’inverno con sci, ciaspole o semplici scarponcini, i Serrai si presentano come una facile passeggiata per tutta la famiglia tra le pareti a strapiombo che li caratterizzano, d’inverno coperte da vere e proprie cascate di ghiaccio, paradiso degli Ice-Climbers. Fiaccolate, trenino, gare non competitive, meetings di arrampicata su ghiaccio sono solo alcune delle manifestazioni che il Consorzio Operatori Turistici Marmolada organizza nei pressi di questa gola. Info www.marmolada.com

MONUMENTI STORICI e BOTTEGHE ARTIGIANE

La Marmolada è il paradiso degli sportivi ma anche un luogo ricco di storia e tradizione, nonché tra i depositari degli usi e dei costumi della cultura ladina. Di notevole interesse la chiesa di Santa Maria Maddalena (1442) in stile gotico col campanile a guglia ghibellina che domina su Rocca Pietore; la chiesetta di Sottoguda (1486) in stile gotico, affacciata su una bella piazzetta circondata da rustici e vecchi fienili; la chiesa di San Gottardo a Laste (1863), posta su un piccolo colle in posizione panoramica da cui si domina gran parte della sottostante vallata dell’Alto Cordevole; il santuario di Santa Maria delle Grazie (1947), impreziosito da opere di famosi artisti contemporanei. Nell’incantevole paesino di Sottoguda meritano una visita le botteghe artigiane del legno e le fucine dei maestri del ferro battuto.

LA BELLUNESE

Con i suoi 12 km di lunghezza e i 1810 m di dislivello risulta essere la pista più lunga delle Dolomiti. Da Punta Rocca porta direttamente a Malga Ciapèla – stazione di partenza degli impianti – e grazie ai collegamenti con le piste del Padon e Porta Vescovo si immette nello spettacolare carosello sciistico del Dolomiti Superski (www.dolomitisuperski.com) che offre 1200 km di piste servite da quasi 450 impianti di risalita.

CINEMA

Numerosi registi hanno scelto la Marmolada e/o i Serrai di Sottoguda per ambientare i loro film. Tra questi ricordiamo “Marco Polo, “Cliffhanger”, che mette in luce uno Silvester Stallone nei panni della guida alpina, “L’Ultima neve di primavera” e “Black Tunnel”.

SHARE...Share on FacebookPin on PinterestShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn